Microbiota Intestinale Che relazione c’è con ansia-depressione e disturbi del comportamento alimentare?

Asse Cervello-Microbiota-Intestino:

Un insieme di circa 500 milioni di neuroni situato nelle pareti del tubo digerente, chiamato sistema nervoso enterico, è connesso al cervello attraverso fibre nervose. Cervello e intestino comunicano inoltre attraverso il circolo sanguigno, tramite molecole come ormoni, neurotrasmettitori e immunomodulatori che, per mezzo di segnali chimici, possono influenzare reciprocamente l’attività di entrambi.

Il cervello controlla le funzioni intestinali e l’intestino può condizionare attività cerebrali fondamentali come umore, emozioni, attenzione e memoria e comportamento alimentare.

Questa è proprio la prova eclatante di quanto è importante seguire un corretto regime alimentare, mangiare bene e in modo salutare, per assecondare i bisogni fisiologici del nostro organismo che, se non ascoltati, sfociano in grandi abbuffate serali senza alcun criterio!

Microbioma e Microbiota:

La comunità di microrganismi che abita un particolare ambiente del corpo, come l’intestino, viene oggi identificata con i termini: microbioma e microbiota.

Il microbioma è l’insieme del patrimonio genetico di tutti i microrganismi presenti nell’organismo, inclusi batteri, virus e funghi.

Il microbiota si riferisce, invece, ai microrganismi stessi che vivono in un dato ambiente. Ad esempio, il microbiota intestinale, include tutti i batteri, virus e funghi che vivono nel tratto digestivo umano e, nel gergo comune, è conosciuto come “flora intestinale”. Questi microrganismi hanno trovato il proprio habitat ideale nell’intestino dove vivono e si riproducono colonizzando l’intero ambiente con effetti positivi, come vedremo, nel caso di un microbiota sano e negativi (cosiddetta disbiosi) nel caso di un microbiota alterato.

La colonizzazione dell’intestino inizia già dalla nascita.
Nel passaggio attraverso il canale del parto, si espone, infatti, il bambino al microbiota vaginale della madre che fornisce al neonato una sorta di imprinting microbico permanente. Il microbiota trasmesso dalla madre con il parto influisce sulla fisiologia dell’organismo in tutte le fasi dello sviluppo futuro.


Relazione del microbiota con ansia, depressione e DCA:

Si sta studiando il ruolo del microbiota, soprattutto riguardo allo sviluppo neurologico e ci sono evidenze scientifiche del fatto che, agendo in modo mirato sul microbiota, si potrebbe proteggere il cervello in situazioni di stress già durante la prima infanzia e in adolescenza, prevenendo lo sviluppo anche di forme psichiatriche di anoressia nervosa o la predisposizione all’obesità.

Recenti studi hanno infatti rilevato che configurazioni specifiche del microbiota erano effettivamente correlate a marcatori infiammatori e schemi dietetici e successivamente, allo sviluppo dell’obesità.

È stato inoltre dimostrato che il tipo di parto, un fattore che influisce sulla maturazione del microbiota nelle prime fasi della vita e che potrebbe contribuire alla programmazione della salute, influisce anche sulla vulnerabilità allo stress nella giovane età adulta negli esseri umani.

La nascita tramite parto cesareo influisce negativamente sui marcatori infiammatori e sulla risposta allo stress.

Somministrazione dei probiotici:

I probiotici sono microrganismi vivi che, se assunti in quantità appropriate e per un periodo di tempo adeguato, aiutano a mantenere in condizioni ottimali il microbiota.

Si trovano in alcuni cibi come lo yogurt, ma vengono assunti per lo più sotto forma di integratori. Possono regolare la biodiversità della flora microbica intestinale impedendo il sopravvento dei batteri cattivi su quelli benefici e modulare positivamente le funzioni immunitarie intestinali.

È stato dimostrato che la somministrazione costante di probiotici può favorire il miglioramento di ansia e depressione, può normalizzare i livelli di alcuni neurotrasmettitori e ormoni (quali la noradrenalina e i corticosteroidi), liberati in situazioni di stress, e favorire la produzione di serotonina, fondamentale per il benessere mentale.

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Il sito non utilizza nessun tipo di cookie.
  • https://www.dietacarbonomica.com

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi